Nouvo Breguet Tradition 7047

Breguet Tradition 7047 Tourbillon Waltz

Il valzer del Tourbillon

In occasione dell’anniversario della creazione del Tourbillon da parte di Abraham-Louis Breguet, il marchio svela il suo ultimo modello della collezione Tradition. Un segnatempo dai colori audaci che mette in risalto una delle complicazioni orologiere più affascinanti di sempre.

Il meccanismo fuso-catena del tourbillon è costellato di tocchi di blu. I componenti sono stati sottoposti a diversi trattamenti per ottenere una certa uniformità visiva: la gabbia del tourbillon e il quadrante sono rivestiti di blu, mentre le maglie della catena sono state colorate di blu termicamente. Il nuovo modello è in linea con l’estetica del Tradition Quantième Rétrograde 7597 che, lanciato lo scorso maggio, giocava con eleganza su contrasti di blu e antracite.

Una complicazione leggendaria

Le origini del Tourbillon risiedono nell’esigenza sorta nel XVIII secolo di ovviare alla mancanza di precisione dovuta alla posizione verticale degli orologi da taschino posti all’interno delle giacche dei gentiluomini. Una sfida raccolta da Abraham-Louis Breguet, che il 26 giugno 1801 depositò un brevetto per la creazione del primo tourbillon. Da allora, questa complicazione è una delle più apprezzate dagli amanti dell’alta gioielleria perché rivela il cuore dell’orologio.

Il dispositivo di trasmissione fuso-catena del tourbillon all’interno del nuovo Tourbillon 7047 permette di ottimizzare la regolarità di funzionamento dell’orologio garantendogli una coppia costante, indipendentemente dal livello della carica automatica.

Quando il bariletto è completamente carico trasmette il massimo della forza. La catena agisce dunque sulla parte alta del fuso, ovvero quella dalla circonferenza minore. A mano a mano che la catena si svolge, la sua coppia diminuisce ma agisce parallelamente sulla parte più ampia del fuso, la base. In questo modo la forza rilasciata è costante.

Decisamente contemporaneo pur rispettando i codici emblematici del marchio, il nuovo Tourbillon 7047 riprende le firme della Maison: il guillochage “Clous de Paris” sul quadrante decentrato in oro, le tradizionali cifre romane e le lancette a “pomme”. Proprio come gli orologi da cui trae origine, il quadrante è fissato da tre viti.

Il movimento

Al centro della cassa in platino da 41 mm si trova il calibro 569. Questo movimento rodiato a carica manuale racchiude 542 componenti. Inoltre, è dotato di uno scappamento ad ancora in linea inversa e di anse in silicio. Questo materiale, dalle molteplici proprietà, è utilizzato anche per la realizzazione della spirale Breguet. Oltre a essere resistente alla corrosione e all’usura, non risente dei campi magnetici e migliora il cronometraggio del segnatempo. Infine, il bilanciere del Tradition Tourbillon 7047 oscilla a una frequenza di 2,5 Hz e presenta una riserva di carica di 50 ore.

La collezione Tradition

Dall’estetica che fonde tradizione e modernità, la collezione Tradition, svelata nel 2005, è la prima linea del marchio a mostrare sul quadrante l’insieme dei meccanismi del movimento, facendo emergere l’ispirazione agli orologi da sottoscrizione e a tatto. Lanciato nel 1797, l’orologio da sottoscrizione era dotato di una sola lancetta che permetteva la lettura delle ore e dei minuti. Il design di questa creazione, al contempo raffinata e minimalista, era innovativo per l’epoca, così come lo era anche la modalità di acquisto, in quanto un quarto del prezzo dell’orologio doveva essere pagato al momento dell’ordine.

Lo stesso calibro fu utilizzato da Abraham-Louis Breguet per realizzare i primi orologi a tatto presentati, un anno più tardi, in occasione dell’esposizione industriale francese. In quell’epoca, la scarsa illuminazione rendeva difficile leggere l'ora sul quadrante. Inoltre, consultare l’orologio durante le serate mondane non era un gesto ben visto. Il fondatore della manifattura orologiera ha quindi ideato una creazione che permetteva una lettura dell’ora senza dover tirar fuori l’orologio dalla tasca: bastava soltanto toccarlo. Chi lo indossava, infatti, poteva conoscere l’ora toccando la freccia o la lancetta delle ore che ruotava all’esterno della cassa, per poi confrontare la sua posizione con le sporgenze sulla carrure che fungevano da riferimento agli indici delle ore.

La collezione Tradition attuale riprende i codici di Breguet con uno stile contemporaneo dettato da contrasti, come dimostra il modello Tradition Tourbillon 7047. Questo nuovo segnatempo viene proposto su un cinturino blu notte in alligatore, con fibbia déployante tripla realizzata in platino.

 

Notizie correlate

Breguet annuncia la sua partnership ufficiale con Frieze Art Fair

Breguet annuncia la sua partnership ufficiale con Frieze Art Fair

La Maison Breguet è lieta di annunciare la sua partnership con Frieze, una delle principali voci mondiali della cultura contemporanea. Breguet collaborerà fino al 2024 con le cinque fiere d'arte internazionali di Frieze – Frieze London, Frieze Masters, Frieze New York, Frieze Los Angeles e Frieze Séoul – rafforzando ulteriormente il proprio legame…

Breguet Tradition 7035

Breguet Tradition 7035

Una nuova scintillante versione. Quando la Maison ha presentato la linea Tradition, ha creato stupore: questi segnatempo sono i primi a mostrare interamente il movimento sul quadrante. Ode all'arte orologiera più raffinata, anche questa collezione contribuisce alla continuità della storia di Breguet. Questi modelli sono l'interpretazione contemporanea degli orologi da…

Breguet, inventore del Tourbillon

Breguet, inventore del Tourbillon

L’anno 2021 contrassegna i 220 anni di una delle più grandi complicazioni orologiere di tutti i tempi: il Tourbillon. Geniale meccanismo dalla complessità senza pari, l'invenzione fu al centro di una vera avventura umana, che contribuisce ancora oggi in larga parte alla notorietà del suo creatore, Abraham-Louis Breguet e della sua Maison.…